Smart Working: le nuove tecnologie per il lavoro da remoto


Da una parte ci sono tutti quelli che lo considerano il futuro, il modo migliore per lavorare e gestire al meglio i propri impegni e soprattutto la propria vita. Dall’altra c’è chi lo odia, pensando che questa modalità di lavoro non consenta di ottenere gli stessi risultati, in termini di produttività, che si possono raggiungere nelle mura di un ufficio.

Lo smart working, il lavoro da remoto, ha i suoi estimatori e detrattori, ma è innegabile che lo sviluppo delle nuove tecnologie ne stanno favorendo una diffusione capillare in gran parte dei settori operativi.

LAVORARE SULLA CONDIVISIONE

Così come quando si lavora spalla a spalla in ufficio, anche con lo smart working e il lavoro da remoto la componente fondamentale resta la comunicazione. Condividere a distanza scelte, documenti, dati e usare in tempo reale informazioni, sono solo alcune delle problematiche oggi facilmente risolvibili grazie ai nuovi software e ai nuovi strumenti tecnologici.

La diffusione del lavoro a distanza varia molto da Paese a Paese. Nell’Unione Europea la media è di circa il 17%, con l’Italia all’ultimo posto in classifica e la Danimarca prima con il 37% dei dipendenti che sceglie di lavorare da remoto.

Articoli correlati

Qualità del lavoro in Italia: le cinque aziende preferite dai Millenials Trovare un impiego, soprattutto per un giovane, è oggi molto complicato, ma ancora di più è riuscire a trovare il lavoro giusto nel posto giusto. Entr...
Smart Working: Tutto quello che ti serve per adottare lo Smart Working (e non fallire) In un mondo dove si corre così velocemente, in cui i progressi della tecnologia dominano la scena, la parola d’ordine per ogni azienda è Digital Trasf...
Coworking in Italia: un fenomeno diffuso soprattutto al Nord Nonostante nel mondo intero il coworking sia ormai una realtà lavorativa forte e strutturata, in Italia il fenomeno è in rampa di lancio solo da pochi...

Commenti

commenti

Rosanna Silenti
Consulente Strategico d’Impresa e di Smart Working - CEO di Oltriamo
Ho lavorato per 12 anni come Direttore Generale e poi Amministratore di un gruppo societario con un fatturato di centinaia di milioni di euro.
Ho svolto un percorso formativo e lavorativo come Business Coach e Consulente aziendale, e sono oggi membro della APCO.
Sono l’asso nella manica di qualunque PMI che voglia migliorarsi e aumentare il proprio Business.

Per questo, il nostro motto è... andare oltre e portare «oltre» i nostri imprenditori e le loro PMI!
Rosanna Silenti on Linkedin